Category Archives: autostima

Bambolina assassina

La mia storia.. in un locale notturno seduco una bambolina francese dagli occhi dolci, lei è per sua stessa ammissione una libertina: dopo due storie finite male aveva deciso di concedersi solo partners sessuali, ben 22 a 22 anni. Dopo un rapido scambio di battute, scoppia la passione, la porto a letto già la prima sera, ma sappiamo che resterà un’avventura e ci diciamo addio. Tuttavia mi cerca ripetutamente nei giorni seguenti, aggiornandomi sulle tappe del suo viaggio. Prima della sua partenza vuole vedermi ancora. Nonostante a lei non piaccia il mio carattere troppo burbero, e a tratti geloso, e nonostante parta a breve per uno stage umanitario in Madagascar (è infermiera), al termine della nostra ultima notte di passione dice che con me è felice, e vuole rivedermi.

Dalla Francia, inaspettatamente torna a scrivermi dicendomi che era troppo triste quando è tornata, mi invita a casa sua, dice che le manco e mi vuole nel suo letto. Poi vuole che la porti a vedere il mio paesino. Vuole sapere cosa ho detto ai miei amici e cosa pensano di lei. Dice che sarà dura ma mi aspetterà fin dopo il Madagascar.

Un pomeriggio ero particolarmente nervoso, lei non mi risponde ai messaggi per tutta la giornata, ed io faccio di nuovo il geloso, senza volerlo offendo lei e la sua famiglia. Lei si arrabbia di grosso, mi rinfaccia il mio atteggiamento geloso e infantile e mi dà il benservito. Riprovo a riprenderla ma ormai non risponde più. Dopo qualche giorno di insistenza, e di incazzature da parte mia, lei finalmente mi risponde, a modo mio le faccio capire che ci siamo fraintesi e quello non è il mio modo di pensare, ma è come se lei ormai si fosse risvegliata ed avesse razionalizzato. E’ fredda, inizia a rispondere in modo sempre più breve e meno partecipe. Ormai è completamente proiettata verso lo stage in Madagascar. Stanco della situazione, dopo qualche giorno di silenzio le chiedo di dire chiaramente se non vuole più sentirmi, e lei risponde che esatto, stava bene in Italia con me ma adesso non vuole più sentirmi. Faccio una battuta e lei mi dice basta, che sono pesante. Dopo qualche ora le dico solo “ma per favore.. stai zitta stupida”.
Decido di aspettare qualche giorno e cambiare completamente approccio. Lascio passare dieci giorni senza contatti.

Prima della sua partenza adotto una linea morbida e romantica. Le faccio una piccola dedica. Lei ringrazia, dice che è bellissimo e mi manda tanti baci, ma non potrà sentirmi una volta sul posto. Temo che in realtà non volesse scocciature. Le scrivo quattro o cinque volte nel mese di stage, sempre io, in modo leggero e a volte passionale, le mando messaggi vocali in cui la punzecchio e chiedo come sta, ma credo che così facendo ho abbassato troppo il mio valore. Risponde punzecchiandomi solo la prima volta, poi in modo freddo e formale, oppure mi ignora completamente, nonostante le mandai persino un frammento audio di una conferenza in cui feci una presentazione.
L’ultima volta, dopo due messaggi in cui le auguravo buona permanenza, e poi le facevo una serie di battute sul suo culetto a mandolino, e poi sul suo carattere da gatto selvatico, le avevo scritto che stavo imparando il francese per via del mio concorso in francia, tra l’altro a 20 km dalla sua città. Il mio tono era sicuro, persino strafottente. Apre i primi due messaggi  ma snobba gli altri. È chiaro che sia tornata al suo stile di vita da libertina. E’ chiaro che mi avrà dimenticato completamente a favore del nuovo amante. E’ tornata proprio oggi e immagino stia in una sindrome post erasmus con tanta nostalgia dei luoghi vissuti.

A me non interessa veramente quante avventure avrà avuto, il problema è che dovrò andare nella sua città ben due volte per un concorso importante a fine luglio e vorrei almeno riuscire a vederla per un caffè. Con che atteggiamento posso provare a ricreare attrazione?
Di nuovo burbero e incazzato se non risponde? prenderla in giro in modo comico e demenziale? dirle a chiare lettere che non mi interessa con quanti ha scopato ma voglio solo rivederla? Tra l’altro un “gancio” sul posto mi sarebbe comodissimo in vista del concorso. WhatsApp è l’unico tramite.
Bertrand

Ciao Bertrand,
l’iter che descrivi nella tua (luuunga!) lettera fa pensare a un perfetto caso di donna-mantide. E’ il genere di ragazza che ti cattura con un atteggiamento disinibito (un “gatto selvatico”, come hai ben detto tu), ti fa perdere la testa e infine ti distrugge. A te come agli gli altri che trova sul suo cammino. Il punto di non ritorno è segnato dall’istante in cui capisce di averti in pugno. Come quando tu hai iniziato a “scusarti” con lei per le tue vere o presunte malefatte. A quel punto, la mantide perde interesse e parta alla successiva vittima.

E’ una schematizzazione, Bertrand. Ma se ti riconoscerai abbastanza in questo quadro, il mio consiglio è: gira alla larga da questa donna, se non vuoi diventare la vittima dei suoi problemi. 

Se non accetti questo suggerimento, per recuperare il discorso con lei devi puntare lì dove il suo atteggiamento da “mantide” origina: in un profondo difetto di autostima, che va di pari passo con un sotterraneo risentimento per il genere maschile. Finché non ti considera un sfida vinta, ovvero non le dimostri di essere pienamente nel suo controllo, lei continuerà probabilmente ad avere bisogno di te.

Un caro saluto,
Andrea

Una donna in 30 giorni – Scopri il corso completo di Andrea Benedet

I pericoli dell’amicizia

Ciao, mi chiamo Valeria e sono stata diciamo lasciata dal mio ragazzo perchè io mi arrabbiavo un bel po per le cose che mi diceva sua madre…e un po perchè abitando distanti non ci possiamo vedere molto perchè entrambi stiamo lavorando. Mi piacerebbe riconquistarlo. Oggi ci siamo visti e leggendo la vostra guida ho sbagliato parecchie cose. Ci dobbiamo rivedere domani per farci una passeggiata.
Per il momento ci frequentiamo come “amici” anche se io vorrei che fosse piu di un amicizia..però penso che con il tempo le cose si possano aggiustare. Ed ecco perchè chiedo il vostro aiuto. Vorrei avere un buon rapporto in primis con lui e poi mi piacerebbe avere un buon rapporto anche con la mamma. (peno di aver fatto una grandissima cazzata…ho mandato un messaggio a lei dicendo se fosse incazzata con me e altre cose)…
vorrei recuperare il rapporto però nel frattempo come posso comportarmi e sopprattutto cosa devo fare?
per domani ha deciso lui di vederci e mi sembra un buon inizio, mi ha detto che a me ci tiene come persona …. e gia un po mi ha rincuorato. Come devo comportarmi?

Ciao Valeria,
bene che tu lo abbia riagganciato, però attenta: se vuoi davvero riconquistarlo, e scongiuirare il pericolo di impantanarti in una semplice amicizia, devi dare una svolta al modo con cui ti poni in questa relazione. Le cose non si aggiustano da sole, in questi casi. Non c’è scritto da nessuna parte che tu debba compiacere sua madre, né che tu debba mostrarti condiscendente verso questo ragazzo, per esempio accettando l’offerta di una semplice amicizia. Fatti valere. Non si tratta di polemizzare con lui o con sua madre, ma di fargli capire, con fermezza e serenità, che tu rispetti te stessa un po’ più di quanto rispetti lui. E che se non gli va bene, potresti tranquillamente passare a un altro.
Quando ne sarai convinta tu, se ne convincerà anche lui, e allora vedrai che il suo atteggiamento nei tuoi confronti cambierà.
Un caro saluto,
Andrea

“Mio fratello (42) non trova una donna”

Mio fratello ha 42 anni, cerca una compagna e non ci riesce. un po’ perchè vive in provincia (im) e c’è poco, un po’ perché si vende male e se ne è fatto un problema, ed è refrattario ai consigli e a mostrarsi per come è. se potreste aiutarlo facendogli fare tante conoscenye, mettendo in contatto con eventuali interessate, ed aiutandolo a non fare come in harry ti presento sally ve ne sarei grato. il problema è capire il come….
valerio

Ciao Valerio,
la cattiva notizia per tuo fratello è che non siamo un’agenzia matrimoniale.
Quella buona è che le “agenzie matrimoniali” sono ovunque: in vacanza, in treno, al supermercato, sul bus, in coda allo sportello della posta… le donne libere (e non) e desiderose di una relazione di un compagno si possono conoscere in qualunque luogo e a qualunque ora. Anche in provincia di Imperia, ne sono certo.

Come dici tu, il problema è capire come. Come mai tuo fratello non segue i consigli e “si vende” male? Spesso questo avviene per due ragioni. La prima è una mancanza di autostima, insomma di fiducia in se stessi. La paura di un “no” ci paralizza, e non ne usciamo finché non ci convinciamo nel profondo che la sconfitta è certa solo per chi non tenta.La seconda ragione può essere che stiamo insistendo a battere strade che non ci appartengono, nell’errata convinzione che per conoscere qualche donna occorra mostrarsi diversi da quello che siamo.

Il mio corso Fidanzato in 30 giorni non è un corso per trasformarsi in playboy, ma per valorizzare la propria natura e sfruttare le proprie potenzialità individuali per incontrare una compagna. In questo modo si guadagna innanzitutto autostima, perché si prende consapevolezza delle proprie ricchezze. Poi si impara a uscire gradualmente dalla propria zona di comfort, imparando la tecnica e misurandosi con un carico progressivo di sfide senza venire meno alla propria natura. L’unico ingrediente che tuo fratello deve aggiungere è la propria motivazione. Se pensi che questa ci sia, regalagliene una copia.

Se lui dice che è finita

Ciao Andrea , minchiamo giulia . Mi piacerebbe acquistare il vostro manuale online ( digitale non cartaceo) mi muovo molto e non ho un posto fisso dove ricevere il libro al momento. Potete farmi sapere ? Sono stata lasciata un mese e mezzo fa dal mio ragazzo solo 9 giorni fa e andato via di casa. Mi manca molto e non mi ha lasciato spazio per ritornare dice che è finita ! Non mi ha tradita mai.. Ma vedo che ora cerca altre ragazze .. Con cui è già stato .. Ha cambiato casa ed io lascio la casa dove stavamo insieme e scappo all estero un mese e mezzo per pensare. Non ci parliamo da 9 giorni è solo ieri gli scrissi un mail cordiale per questioni di casa, mi ha rsp cordialmente.

 

Ho paura di non rivederlo più e che la storia non possa più riprendersi. Mi ha detto non siamo fatti per stare insieme io ci ho provato molto ma ora sono stanco e non ne ho più voglia. Io ero molto possessiva e insicura e ho fatto scenate pietose . Vorrei tanto cambiare . Grazie

Ciao Giulia,
Riconquistalo! è adesso disponibile anche in digitale (voila!). Visto che ti rispondo dopo molti giorni gorni, spero non sarà più necessario! Partiamo dalla fine del tuo messaggio, laddove riconosci di essere stata molto possessiva e insicura. Sono i classici errori di coppia, che solitamente commettiamo per un difetto di autostima. Riconoscerli con onestà, come hai fatto tu, non è scontato. E ancora meno è scontato darsi da fare per riallineare la rotta, lavorando su se stessi e provando a ricercare la propria centratura indipendente dall’altra persona. E’ questo genere di lavoro che facciamo nel coaching e con il corso Riconquistala!
L’approdo del percorso consiste nell’acquisire una rinnovata attrattiva e nel guadagnare la capacità di relazionarsi da una posizione differente: non più subalterna e dipendente, ma paritetica. 
La paura di perdere l’altro durante questo periodo di pausa è normale e legittima. Ma devi considerare che è la tua assenza — non il tuo fiato sul collo — il deterrente più potente a cercarsi una nuova relazione.
Il tuoi 9 giorni di silenzio sono il primo passo: sii fiera delle tue capacità di resilienza e per le prossime settimane prosegui nell’obiettivo di concentrare le tue energie su te stessa e sul tuo presente, anziché sul tuo ragazzo e sul vostro passato. Più intensamente lo farai, più ti sentirai forte: è proprio da quella forza che il tuo ragazzo potrà essere di nuovo attratto.
Un caro saluto,
Andrea

Questo sito *non* fa uso di cookie a fini di profilazione o di marketing. A tutela della privacy dei nostri visitatori, utilizziamo solo cookie tecnici strettamente indispensabili alla navigazione e per conteggiare il numero di visite. | Ok, chiudi.