Category Archives: verbalizzazioni

Riconquistare la fiducia di un uomo

Ciao vorrei riconquistare la fiducia del mio compagno dopo una lite lo lasciato, lui dice che sono bugiarda, non vuole capire che non è vero dice di dimenticarlo, che noi donne siamo complesse. Io voglio farlo ritornare da me grazie

Tina

 

Ciao Tina,
prima di risponderti concedimi due righe per scusarmi per il ritardo nelle risposte con i tanti amici che stanno inviando richieste in questi giorni. E’ un periodo bollente di impegni, scadenze e traslochi e spero di tornare pienamente operativo fra poche settimane.

Il primo passo per far ritornare il tuo amico, Tina, è dimenticarti quello che lui ti ha detto. Le “spiegazioni” che ti ha fornito non sono il manuale di istruzioni, bensì il suo modo per scaricare su di te la responsabilità di una scelta che è tutta sua. Se continui a tentare di convincerlo, lui continuerà a percepirti come e condiscendente, due caratteristiche che non propiziano il desiderio di legarsi. Sorprendilo, invece: smetti improvvisamente di insistere e, se lui ti dovesse chiedere qualcosa, limitati a dirgli amichevolmente che hai tratto le tue conclusioni e non hai più il desiderio di sentirlo. Resta in disparte per un po’ – almeno un mesetto – e poi riavvicinati, questa volta con l’atteggiamento di una che non ha bisogno di chiedere nulla.

Un caro saluto,

Andrea

Riconquistalo – Corso completo di Andrea Benedet (download)

 

Una ragazza paurosa

Ciao Andrea!

Di recente ho conosciuto una bella e simpatica ragazza con cui ho iniziato a frequentarmi. Al primo appuntamento è scappato già il bacio, poi da lì altre due volte ci siamo visti in quanto viviamo non proprio
vicini. Tutto sembra procedere bene, l’unico ostacolo che emerge dalla nostra frequentazione è una certa insicurezza da parte sua… mi confida che questa nuova relazione non se l’aspettava, soprattutto in un
momento difficile per lei quale l’esame di maturità…per cui ogni tanto accade che mi dice di essere presa da mille dubbi che arrivano a coinvolgere la sfera emotiva,riguardo alla nostra relazione… sono stato il primo ragazzo per lei ad averle parlato di un futuro insieme con la massima sincerità , lei ha molto apprezzato questo… vorrei sapere come comportarmi a fronte di questi dubbi che la tormentano e come eventualmente contribuire alla loro dissolvenza. Un caro saluto!
Bruno

Ciao caro Bruno,
i dubbi come quelli che esprime la tua amica sono direttamente proporzionali alle aspettative che riversi su di lei. Prova a nascondere un po’ le tue intenzioni, renditi un po’ misterioso e imprevedibile, così che si chieda se la prossima volta avrai ancora voglia di chiamarla e invitarla fuori. La prossima volta che prende a parlarti delle sue paure di una relazione, liquidala con una battuta: “Ma come, non sapevo che avessimo una relazione?” e poi dirotta la conversazione su argomenti più leggeri. E i progetti per un futuro insieme, tienteli per te.
Un caro saluto,
Andrea

Fidanzato in 30 Giorni. Corso completo per trovare una ragazza e legarla a te, di Andrea Benedet. Scoprilo ora.

Il gelo dopo un riaggancio promettente

Ciao Andrea, a Luglio sono stato lasciato ed ho comprato il tuo ebook, applicando alla lettera il sistema una prima volta, ottenendo due uscite con lei, ma poi mi gela e mi rifiuta nuovamente, esprimendo sempre le solite lamentele sulla mancanza di fiducia, anche se non l’avevo tradita ma semplicemente le avevo negato di aver messaggiato amichevolmente con altre ragazze e le non lo ha accettato perchè dentro in questi 4 anni pur amandomi è sempre stata diffidente e gelosa, mi dice che ormai era passato troppo tempo e che al massimo potevamo mantenere un rapporto solo professionale perchè era però troppo presto anche solo essere amici. Così rispettando la sua decisione mi allontano e dopo 4 settimane mi ricontatta lei, con una scusa lavorativa, io come tu mi insegni rimango tranquillo e mi prendo ancora un altra settimana, e quindi faccio una prima telefonata, e dopo una settimana una seconda ottenendo un uscita per un caffè, che è andata in modo molto positivo. Quindi faccio passare altro tempo poco prima di Natale facciamo una lunga e simpatica chiacchierata telefonica. La mattina del 25/12 la chiamo per gli auguri ed accetta di vederci l’indomani per una cioccolata. Con la scusa senza fare regali le dò la busta con i soldi della sua quota di lavoro che lei non si aspettava, infatti tornata a casa mi richiama per ringraziarmi. Così il 29 la chiamo per vederci e fare un giro in un centro commerciale ma prima mi dice che non poteva e casomai l’indomani, l’indomani non accetta di uscire e mi dice che sarebbe opportuno evitare perchè lei non accetta l’amicizia degli ex ma eventualmente possiamo solo avere rapporti di lavoro.
Andrea

Ciao Andrea,
le ragioni di una improvvisa chiusura dopo una ripresa che sembrava promettente 9 volte su 10 affondano in un training incompleto. Se non sei cambiato, o sei cambiato solo nella facciata, i veccchi schemi perdenti si ricreano e la ragazza se ne accorge. Prova a verificare, per esempio, se nel riaggancio ti dimosrato troppo attento a sondare sue dichiarazioni di intenti (sudditanza emotiva) o se vi siete “parlati addosso” invece di spassarvela semplicemente. Di certo, l’idea della busta con i soldi non è stata una mossa proficua, perché è proprio il genere di azioni che innescano dissonanze emotive. Per il futuro cerca di limitare al minimo i rapporti lavorativi, improntandoli sempre alla cortesia e alla correttezza. Cerca di pensare meno alle tecniche, ancor meno a quello che la tua ragazza dice, e più a te stesso, in modo di essere certo che quando ti ripresenterai il tuo posizionamento sarà ottimale.
Un caro saluto,
Andrea

Lui, l’amore di una vita se n’è andato. Perché?

Salve,ci conosciamo da 12 anni, 4 anni insieme, tre non insieme frequentandoci senza perderci di vista, altri 4 insieme. Insomma l’amore di una vita.Mi ha lasciato lui due settimane fa dopo un litigio di un mese in cui non ci siamo parlati e lui ha maturato l idea che sta bene anche da solo, che vuole stare solo e non sa spiegarmi come mai gli abbia preso così nonostante i sentimenti.Problema: da tempo lui voleva una convivenza e io rimandavo sempre perche non lavoravo. Lui si è sentito lasciato solo, mortificato e ferito perchè ha sempre cercato di trovarmi impieghi provvisori per permettermi di fare il passo, ma non ho mai seguito i suoi consigli. Adesso pensa che riprovarci sia inutile perche le cose non cambierebbero nonostante gli abbia detto di aver capito i miei sbagli.Lui è molto orgoglioso e sicuro di se e delle sue idee.Sono completamente sparita da 10 giorni ma mi chiedo se in questo caso sia la cosa giusta da fare..ma penso che se anche lui mi ama ma nella sua testa il problema è sempre li(mio atteggiamento verso il lavoro e la convivenza) come può tornare?Confido in un suo consiglio…grazieClaudia

Ciao Claudia,spero sarai d’accordo se ci diamo del tu. Vedi, gli allontanementi hanno sempre un doppio volto. Da una parte ci sono le motivazioni razionali e ragionevoli, gli errori su cui ora tu stai riflettendo e quelle spiegazioni che il tuo uomo ti avrà sicuramente consegnato prima di andarsene. A volte queste ragioni corrispondono con i motivi effettivi della crisi; altre volte, molto spesso, gli allontamenti nascono da un’insofferenza che ha le sue radici nella nostra emotività più profonda: una condizione che scaturisce da motivazioni più sfumate e composite, che si intrecciano tra loro e a volte risultano confuse, oppure inconfessabili, perfino alla persona che le esprime.

Capire il peso reale di questi ultimi fattori “emozionali” è la vera difficoltà della situazione che stai vivendo.

La maggior parte delle persone semplicemente non si pone il problema;si aggrappa alle motivazioni ricevute dal partner e, spesso, fallisce la riconquista, non comprendendo perché le proprie azioni compensative non abbiano effetto: “ho fatto quello lui mi ha chiesto, ho dimostrato che ero cambiata ma non l’ho convinto”.

Questo non significa che debba andare così sempre e comunque. Le relazioni umane, lo diciamo sempre, sono il regno dell’incertezza. Se tu quindi pensi che il dialogo fra voi meriti una chance, che il suo allontamento possa essere effettivamente una sorta di l’ultimatum per convincerti a cambiare una situazione divenuta insostenibile a causa tua, prova a riavvicinarlo per discuterne e manifestargli il tuo desiderio di cambiare realmente. Ti toglierai il dubbio molto rapidamente, perché non ci vorrà molto a capire se le sue giustificazioni sono solo un paravento. Se invece, come io mi permetto di sospettare, ti renderai conto che il problema non risede lì, allora potrai affrontare più serenamente un protocollo di riconquista diverso.
Un caro saluto, Andrea

Riconquistalo! – Corso completo www.riconquistareunragazzo.com

Questo sito *non* fa uso di cookie a fini di profilazione o di marketing. A tutela della privacy dei nostri visitatori, utilizziamo solo cookie tecnici strettamente indispensabili alla navigazione e per conteggiare il numero di visite. | Ok, chiudi.