Riconoscere i manipolatori

Nelle coppie in crisi molte volte a soccombere è il partner femminile, di solito dotato di minore aggressività, ma vittime di una relazione manipolativa  può essere anche l’uomo. La chiave per cadere nella trappola è la bassa autostima, che ci induce a sentirci non completamente all’altezza del partner.

Occasionalmente tutti noi possiamo assumere atteggiamenti manipolativi, ma il manipolatore esercita il suo
controllo in maniera sottile e subdola; più o meno consciamente sa che il tuo cronico bisogno di approvazione gli permetterà di agire indisturbato e protetto dalla sicurezza del tuo sicuro perdono.

Per questo, se hai la sensazione che il tuo rapporto sia condizionato da logiche prevaricanti che compromettono la tua serenità, il primo passo da fare è mettere a fuoco i segnali caratteristici della manipolazione.

  1. Nell’ultima settimana hai avuto almeno una volta la sensazione di aver dovuto stravolgere un programma che ti stava a cuore per assecondare i suoi piani.
  2. Il tuo partner ha la tendenza ad assumersi degli impegni con te per disdirli all’ultimo minuto. Per esempio, ti dice che passerà il weekend con te e poi cambia idea.
  3. I tuoi famigliari sembrano a disagio quando sono in compagnia del tuo partner.
  4. Hai avuto l’impressione che il tuo partner stia boicottando le tue amicizie o ti stia spingendo ad allontanarti da parenti e conoscenti per te importanti.
  5. Ti è capitato di avvertire il timore di fare qualcosa che il tuo partner avrebbe potuto rimproverarti. In passato ti è infatti capitato di “deluderlo” con i tuoi comportamenti e hai dovuto scusarti.
  6. Il tuo partner è possessivo e geloso, anche se la cosa in fin dei conti ti lusinga.
  7. Hai avuto occasione di dubitare della sua sincerità, anche riguardo a episodi apparentemente innocui. Per esempio, lui ti ha raccontato di essere al lavoro mentre da un suo amico hai per caso appreso che era a giocare a tennis.
  8. A volte ti sembra che il tuo partner applichi “due pesi e
    due misure
    ” alle vostre condotte, per esempio infuriandosi per un tuo ritardo quando per lui ritardare agli appuntamenti è la norma.
  9. Hai spesso l’impressione che lui voglia sminuirti e critichi quello che fai a prescindere.
  10.  A volte si comporta molto male nei tuoi confronti. Poi riconosce le sue malefatte e ti chiede scusa in modo plateale, per esempio offrendoti dei regali o blandendoti con delle parole dolcissime.
  11.  

     

Questo sito *non* fa uso di cookie a fini di profilazione o di marketing. A tutela della privacy dei nostri visitatori, utilizziamo solo cookie tecnici strettamente indispensabili alla navigazione e per conteggiare il numero di visite. | Ok, chiudi.