RICONQUISTARE UN UOMO, RICONQUISTARE UNA DONNA

21 anni di differenza possono compromettere una riconquista?

Caro Fabio,

sto seguendo il tuo corso, che trovo illuminante e nel quale mi sto rispecchiando più di quanto credessi.
La mia domanda è questa: lei ha 19 anni, io ne ho 41. Nelle prime settimane da quando lei mi ha detto che era finita ho fatto un sacco di passi falsi, inizialmente credevo di averla recuperata ma poi lei si è allontanata di nuovo, credo perché mi sono mostrato troppo possessivo e ansioso di riaverla. Ora il dubbio che mi tormenta è: la differenza di età può in qualche modo compromettere le mie possibilità di riconquista?

Grazie mille

Lory Bee.
Caro Lory Bee,
tu vedi la differenza di età come la causa della vostra separazione; io la vedo come la “causa” della vostra storia. Anche senza volersi improvvisare freudiani da rotocalco, è evidente che, nel cercare un uomo che potrebbe quasi essere suo padre, una ragazza giovane sia motivata dalla ricerca di sicurezza e stabilità. E il particolare che mi racconti, che tengo riservato in questa risposta, sembrerebbe suffragarlo. 
Ora, può darsi che il desiderio di una relazione “matura” sia per la tua ragazza il punto di arrivo di un suo cammino di crescita, magari scandito da delusioni con coetanei vacui e superficiali. Ma può darsi anche che rappresentasse una scorciatoia per colmare una momentanea fragilità, sopperire a un bisogno quasi adolescenziale di sicurezza e accudimento. Nessuno meglio di te, Lory, può valutare se questa seconda ipotesi ha un fondamento. 
Ma se guardando alla vostra relazione fatichi a vedere di più di un mero copione genitore-bambina, in cui ciascuno di voi giocava il preciso ruolo che vi eravate assegnati, be’, forse sarà opportuno prendere atto che il sipario è calato, ed è bene per entrambi che sia così.
Diversamente, se credi che per entrambi la relazione abbia rappresentato un punto di arrivo, allora insisti. Il consiglio che ti do è di non venire meno mai all’autorevolezza e alla sicurezza che lei ammira in te. Impegnati a eliminare i tira e molla, i ripensamenti, i passi falsi. Piuttosto, ritirati in un fermo e  dignitoso silenzio per un po’, ma fa’ in modo che ogni tua azione sia perseguita con convinzione.

Un saluto
Fabio