Category Archives: conquistare un uomo

Cattivissimo lui, cattivissima me

Sono stata lasciata 2 mesi fa dopo una storia di 2 anni. Il mio ex nel
lasciarmi è stato cattivissimo, se ne è andato con un’altra (tra loro è
finita quasi subito anche perché entrambi uscivano da una relazione di
anni), ha fatto in modo che sapessi tutto di quanto era felice con lei e
mi ha detto cose orrende.
Ho preso il vostro libro e iniziato il corso un mese fa con l’intento di
riprendere in mano la mia vIta e vedere se riuscivo a fare qualcosa.

Dopo solo 20 giorni di corso lui inizia a dare i primi segnali (non mi
contatta direttamente, ma mette mi piace e commenti alle foto mie e
della mia famiglia su fb, mi manda a salutare ecc..), all’inizio ho
seguito il manuale e non ho fatto nulla: ho continuato il silenzio e il
percorso su me stessa; ma man mano lo sentivo intralciata la sicurezza
che avevo acquisito e oggi l’ho contattato per dirgli di smetterla e
sono stata molto cattiva (ho ancora molta rabbia dentro e questi suoi
gesti me l’hanno fatta rivivere perché ho paura che torni da me solo
perché si è lasciato con l’altra). Ce la stavo facendo e ho sbagliato
tutto!
Cosa faccio ora? La verità è che non so neanche se lo voglio veramente

Ciao Vane,
mentre leggevo la tua lettera mi è sorta una domanda, alla quale ho trovato una quasi-risposta nella frase conclusiva del tuo messaggio. Già: vale davvero la pena riconquistare questo ragazzo, per il quale provi sentimenti di rancore e disistima? Sei stata molto brava a tenere duro e proseguire il training anche dopo i primi segnali. Chiedi se non valga la pena proseguire ancora un po’, giusto per vedere se la vita non abbia qualcosa di meglio da offrirti. 


Per il resto, nonostante gli errori sei in una situazione di forza: hai visto che le recriminazioni sono controproducenti e la prossima volta che lui si farà vivo (io penso proprio che lo farà), se lo vorrai potrai fargli dono di tutta la tua superiore serenità.

Un saluto,
Andrea

Lui sembra sul punto di andarsene

Ciao Andrea,
il mio ragazzo qualche giorno fa mi ha espresso dei dubbi sul nostro rapporto. Si è laureato da poco alla triennale e deve prendere una decisione sul nuovo percorso di studi. Per questo ha pensato molto anche al nostro rapporto sostenendo che si trova confuso, soprattutto perché il nostro rapporto sessuale risulta essere molto raro. Diverse volte abbiamo affrontato questo tipo di problema ma evidentemente non siamo riusciti a risolverlo. Ovviamente sostiene anche che non sa se mi vuole ancora accanto a lui.. cosa posso fare?

Nancy

Ciao Nancy,
succede spesso che le fasi di svolta della vita – la fine di un periodo di studi, nel caso del tuo ragazzo – finiscano per travolgere la sfera di autoaffermazione delle relazioni. Non entro nel merito della vostra intimità, ma è probabile che il tuo ragazzo semplicemente senta un bisogno generale di cambiamento e di confronto che lo rende insofferente alle consuetudini del passato. Resisti all’istinto di tirarlo a te e fagli capire (con il tuo comportamento, più che con le tue parole) che non sei un ostacolo alla sua libertà. Coltivare dei tuoi spazi di autonomia al di fuori della coppia sarà il modo migliore per far arrivare il messaggio.
Un caro saluto,

Andrea

“Mi piace un ragazzo, ma lui non vuole uscire con me”

Ciao Andrea, 
mi piace un ragazzo che è uscito da una storia finita male.
Ci siamo visti in occasione del fatto che avevo bisogno di una visita
medica e sono andata da lui. ma non ho occasione di vederlo al di fuori
di quel contesto. E li da lui non andrò più. L ho invitato ad uscire ma
lui ha detto che è un periodo in cui non ha voglia di uscire con
nessuno, che sono stata carina a invitarlo però. Quando abbiamo parlato
dal vivo mi sembrava interessato a quello che facevo però. Si tratta di
una verbalizzazione?? Cosa posso fare oltre a sparire visto che non
abbiamo nemmeno occasione di vederci in maniera casuale? Ho qualche
possibilità? Io vorrei almeno conoscerlo meglio. Spero che mi
risponderai. Grazie mille del lavoro che fai.
S.
 
Ciao S.,

mancando del vissuto comune con quest’uomo non
sono molte le leve su cui puoi agire. Una di queste è la tua
perseveranza, una virtù che spesso paga, anche se solo nel medio-lungo
periodo. Di tanto in tanto, senza una cadenza prevedibile e senza
mostrarti eccessivamente intrusiva, contattalo. Interessati di lui,
fagli qualche domanda e magari chiedigli un paio di consigli “maschili”.
Quando si sarà persuaso che il tuo interesse è sincero e si sarà
instaurato un buon dialogo, allora chiedigli di nuovo di uscire.

Un saluto,
Andrea

“Se non mi sente per un po’ lui dice che non mi penserà”

Lui mi ha detto che se mi sente sta male perché si ricorda, se non mi
sente sta bene perché non ci pensa! quindi non so come comportarmi! se
per 30 giorni non mi sente, starà bene e senza pensarmi! cosa mi
consigli?

Ciao Amy,
se hai letto il manuale sai anche che le verbalizzazioni non corrispondono necessariamente allo stato d’animo. Difficilmente un uomo ti dirà “non farti più sentire”: avere una donna di scorta fa comodo. E’ questo che vuoi essere? E se invece gli facessi capire che ti consideri un po’ più importante dei suoi capricci?
Un saluto,
Andrea