Category Archives: distanza

Errori e distanza

La mia è una storia a distanza che si è conclusa a luglio. Io vivo in Calabria e lei a Roma.
Le sue motivazioni sono diverse: non le davo troppe attenzioni, non avevo progetti per il futuro, la distanza, il mio scarso impegno per vederci di persona.

Mi ha chiesto di rispettare la sua decisione con le classiche frasi “non so cosa voglio”, “lasciami i  miei spazi”, “non so piu cosa provo” ecc. Per le prime settimane ho commesso l’errore di supplicarla, piangere e disperarmi senza ottenere nulla o se non altro avrò peggiorato le cose.

Ora mi sto sforzando di non sentirla in alcun modo da 2 settimane. Vorrei fare di tutto per riconquistarla, ma non so veramente cosa fare. Ho pensato di andare a Roma per farle capire che non ho problemi a spostarmi o altro ma ho paura della sua reazione.

Grazie in anticipo per l’eventuale risposta

Cristian

Ciao caro Cristian,
puoi bellamente fregartene delle motivazioni ufficiali della ragazza, sono solo dei paravento emotivi. Se tu adesso cedessi all’impulso di fiondarti a Roma ti accorgeresti che non è servito a niente, anzi la tua posizione ne uscirebbe a pezzi. Dal momento che c’è un oggettivo problema di distanza, prima o poi dovrai andare da lei per il riaggancio, ma non in questo momento e non in questo stato emotivo. Completa le tue 2 settimane di silenzio e, se ci riesci, aggiungicene un’altra. Poi si potrà ragionare di un tentativo di riaggancio.

Un caro saluto,
Andrea

“A breve tornerò nella sua città”

Caro Andrea,
ho iniziato a seguire il training da 3 giorni ma una domanda mi sorge
spontanea: il mio ex (relazione molto complicata che va avanti da 7
anni) ed io abbiamo vissuto la nostra storia nella stessa città fino ad
un anno fa , poi per motivi familiari sono dovuta tornare nella mia
città di origine e questa storia si è trasformata in un rapporto a
distanza.
Già l’anno scorso lui mi ha lasciata una volta e poi è tornato sui suoi
passi adesso è successo lo stesso con la promessa da parte sua che non
tornerà.
Ho già commesso gran parte degli errori di cui parli e a breve per un matrimonio dovrò tornare nella città dove lui vive.
I suoi sentimenti sono sempre vivi, di questo sono sicura, ma  la
riconquista è possibile anche a distanza? E soprattutto come mi comporto
per il suddetto matrimonio? Considerando che dovremmo vederci per forza
a causa dell’acquisto del regalo per la sposa…
Grazie per la disponibilità!
Marina

Ciao Marina,
ci innamoriamo (e re-innamoriamo) di una persona, più che degli espedienti che questa usa per sedurci. Ergo, lavora su te stessa e non preoccuparti della distanza. La cerimonia alla quale parteciperete insieme potrà essere l’occasione per mostrarti a lui (e perché no, anche a qualche altro invitato 😉 ), al top del tuo potere attrattivo.
Un saluto,
Andrea

Quando il passato diventa una prigione

Non so più come fare io e la mia ragazza ci siamo lasciati da 3 mesi dopo 2 anni e mezzo che stavamo insieme e il mio dolore continua ad aumentare. 
In più ora viviamo a più di 300km di distanza, stiamo in Australia. Io ho fatto tutti gli errori che hai detto tu: lo chiamata frequentemente, gli ho scritto tante lettere e gli ho anche regalato un anello d’oro bianco. Lei non ne vuole più sapere. Ora sono rimasto da solo senza amici e senza famigliae lei è il mio unico pensiero sin da quando mi sveglio fino a quando vado a dormire. La sogno spesso la notte e la mattina quando mi sveglio spesso mi viene il vomito. 

Non riesco più a fare niente ne a lavorare ne a stare in compagnia sto bene solo da solo a piangermi addosso. A gennaio vengono in vacanza i suoi genitori e avevano piacere di vedermi ma io non so se è giusto o no. Poi a febbraio abbiamo il ritorno in Italia insieme io e lei proprio nel giorno di san valentino. Puoi aiutarmi? Per favore sono disperato

Ciao Spata,
c’è una frase chiave nella tua mail. Dici “sono rimasto da solo senza amici e senza famiglia e lei è il mio unico pensiero sin da quando mi sveglio fino a quando vado a dormire”. E’ da qui che devi partire per uscire dal vortice. Da te stesso. Se non vuoi farlo per te, prova a pensare quale donna desidererebbe un compagno che rifiuta di avere un mondo al di fuori dei suoi ricordi. Sono certo che quando hai conquistato la tua ragazza eri molto diverso. 


Capita, Spata, di prendere una tegola in testa. Fa male, lo so. Ma è tempo di rialzarsi, se necessario chiedendo una mano a uno specialista. Non so come funzionano le cose lì in Australia, ma immagino non sia difficile farsi quattro chiacchiere con un counselor o uno psicoterapeuta. Non ti senti pronto? Esci, iscriviti a una palestra, un’associazione, un gruppo di volontariato, un corso. Agire costa fatica, lo so. La stasi del passato è un luogo confortevole. Ma tu vivi nel presente. E ti garantisco che questo piccolo passo può aprirti prospettive che neanche immagini. Compresa quella di ritrovare la tua ragazza? Sì, perché no. Ma quel che è certo è che, se decidi di riprendere in mano la tua vita, ritroverai te stesso. 


Pensaci. E poi rialza la testa e agisci. 


Un abbraccio
Fabio

Riconquista a distanza

Fin  dai primissimi tempi della nostra relazione, siamo stati separati da 300km…
Nella fase pratica come mi comporto?
Luca

Caro Luca,
quando avrai completato il training, trovati una scusa plausibile per passare “dalle sue parti” e approfittane per organizzare l’incontro. Il consiglio che do in questi casi è preparare un piano su più giorni, in modo da aver pronta una controproposta qualora lei non sia disponibile nel giorno individuato.  


Detto questo, caro Luca, aggiungo un’osservazione sui rapporti a distanza. Queste relazioni funzionano a una condizione: entrambi i partner hanno uno spiccato desiderio di autonomia e desiderano un legame non troppo condizionante. Diversamente, in mancanza di concreti piani di trasferimento, la separazione diventa inevitabile, perché manca la linfa vitale di un legame a due: la condivisione della quotidianità.


Un saluto,
Fabio