Category Archives: Fidanzato in 30 giorni

Come non cadere nella trappola delle verbalizzazioni

Ciao Fabio, sono riuscito ad avere un appuntamento seguedo il corso, bella ragazza simpatica, proprio al caso mio. Dopo la prima uscita io scompaio e si fa sentire lei dopodiché la invito. Rifiuta “Per lo studio, almeno da ciò che dice” e io alla fine le dico che mi piace. Mi risponde che vuole solo amicizia e io le rispondo che ho già troppi amici e che non voglio un’altra, premetto che “tramite un amico” scopro che manda un messaggio ad un ragazzo su facebook che neanche conosce che dice “facebook dice che potremmo conoscerci”. Insomma dopo mi pento e le mando delle scuse e le dico se avrà un po di tempo libero mi può contattare per fare 2 passi e che sarò felice di esserle di ottima compagnia. Da allora non ci siamo più sentiti, tutto 2 giorni fa. Come dovrei agire?mi piace e voglio recuperare. Grazie mille
Emanuele

Ciao Emanuele, 
facci caso, quando si è rotto il congegno che sembrava funzionare? Esattamente nel momento in cui hai cominciato pretendere, fornire e ascoltare spiegazioni. La verbalizzazione è la negazione dell’azione e quando cominci a discutere, giustificarti, pentirti, spiegare, chiedere la tua storia comincia a sprofondare nelle sabbie mobili. Come tirarti fuori? Invece di parlare, agisci. Invita la ragazza a uscire, punto. E quando lei prova a trascinarti nei suoi battibecchi femminili, vola alto e mostrati superiore: può bastare una battuta.


Un saluto,
Fabio

Tante amiche, nessuna ragazza

Ciao Andrea, mi chiamo Guido, ho 24 anni e un buon giro di amicizie femminili. Alcune di queste ragazze posso dire che siano obiettivamente interessate a me, ma purtroppo sono quelle che a me non piacciono, vuoi per ragioni estetiche, vuoi per differenze di carattere. Ce ne sono invece due in particolare che mi piacciono molto, ma con cui faccio una fatica mostruosa a fare qualunque cosa che non sia un’uscita da amici. In pratica, appena mi spingo oltre la soglia dell’amicizia vengo bloccato all’istante e a quel punto non so come andare avanti, non volendo da un lato giocarmi il rapporto. Hai una soluzione?
Guido

Caro Guido,
prova a guardarti da fuori e chiediti: com’è il mio comportamento con le ragazze che non mi piacciono e sbavano per me? E com’è il mio comportamento con le ragazze che mi piacciono ma mi sfuggono? La soluzione che cerchi passa proprio da qui. Scaricati l’ebook  “Perché non trovo una ragazza?” dal mio sito www.vogliolaragazza.com (è gratis).


Un saluto,
Andrea

“Disperato appello” per conoscere ragazze

Sto cercando disperatamente un’amica
nella mia provincia ,dato che nel
mondo reale ho spesso fallito per inesperienza. I miei contatti sociali sono ormai quasi
nulli, nessuna costruttiva e soddisfacente frequentazione,ne
ancor meno valida amicizia.
Vorrei poter conoscere e frequentare gente,in particolare ragazze per bene, corrette, spontanee, educate,non superficiali (come ho notato finora), ipocrite o calcolate.

Credo però (almeno per me), che ciò sia impresa ardua, specialmente sul web italiano.
Mi piacerebbe trovare poi un sistema efficace che mi faccia avere più risultati e di
conseguenza sfruttarlo, ed infine cercare di incontrare più donne ogni
singolo mese.
Ora, penso che mi servirebbe tantissimo un manuale che mi faccia da guida.
Ti chiedo quindi di potermelo inviare,se ti è possibile in formato pdf, ma
se proprio non puoi,almeno darmi dei suggerimenti su come scrivere i
messaggi e,soprattutto in quali siti
di incontri o community che tu ritieni siano più validi, che non siano a
pagamento e che magari non richiedano necessariamente una registrazione.
Spero con tutto il cuore che non rifiuterai il mio disperato appello.

Fabrizio

 
 
Caro Fabrizio,
 
premessa: forse non gradirai quello che ti sto per scrivere e se vorrai sarai libero di bollarmi come un cinico venale. Mi dici che vuoi “un sistema efficace che mi faccia avere risultati”, e lo vuoi anche gratis, e mi dici di averne tanto bisogno. Io ti potrei anche regalare una copia di Fidanzato in 30 Giorni, ma con queste premesse puoi stare certo che non ti servirà a nulla. Perché mancherebbe l’ingrediente base: la tua responsabilità. 
 
Trovare la donna che cerchi è molto più facile di quello che probabilmente pensi. Ma finché non ti deciderai a essere responsabile della tua vita non ci riuscirai. Che cosa significa? Significa essere disposti a sacrificare un po’ di convinzioni, un po’ di tempo, magari anche un paio di banconote per quello che si vuole raggiungere. Non mi permetto di farti i conti in tasca, ma se non finché non sarai disposto a investire 24 euro per il corso, dubito potrai sacrificare le tue energie per raggiungere l’obiettivo. Puoi avere a tua disposizione gratis un preparatore olimpico e ricevere in regalo un paio di scarpe da 300 euro, ma non saranno l’allenatore né le scarpe a correre la gara per te!

Comincia da qui, Fabrizio, riscopri la tua responsabilità. Per esempio provando a mettere in discussione la tua scelta di conoscere per forza online, se questa scelta finora ti ha portato a conoscere solo donne superficiali e ipocrite. Se sei rimasto deluso, con tutta probabilità è perché finora ti sei sforzato di pescare in un bacino che non ti apparteneva. Hai mai pensato a quello che piace fare a te? E a come
potresti trasformare qualche tuo interesse in un trampolino per
conoscere qualche persona? “Responsabilità” potrebbe significare domandarti se quella circostanza che tu sembri descrivere come un dato inevitabile – i tuoi contatti sociali sono quasi nulli – può essere cambiata. Non è piacevole (mettersi in discussione non lo è mai), ma è necessario. 
 
Un saluto,
Andrea

Una ragazza che mi interessa un sacco

Ciao Fabio,
ti scrivo perchè ho acquistato il tutto libro ieri che ho gia quasi finito: una figata. Volevo se mi davi un consiglio su questa situzione vista da fuori e da te.

Sono andato 2 volte in una sauna in Slovenia, e c’è una ragazza che lavora li che mi interessa un sacco. Quando la vedo mi inizia proprio ad affluire il sangue alle parti basse del ventre (eh eh davvero).

Allora la prima volta ho solo chiesto informazioni sulla sauna e poi sono andato via, poi la seconda sono tornato ho cercato di fare un pò di conversazione ma non ha avuto molto successo (non avevo ancora acquistato il libro) poi andando via le ho lasciato 5 Euro di mancia specificandole che era per il suo buon servizio (riempire i contenitori delle bevande all’interno della sauna) e per uno shampoo che mi ha omaggiato, io invece l’ho fatto per ciò che lei associ i 5 Euro di mancia (che ha gradito perchè ha fatto proprio un bel sorriso), a me che l’ho apprezzata.

Mi chiedo se faccio bene a fare conoscenza a piccoli passi magari la prossima volta torno e cerco di conversare un altro pò, o era meglio concludere già tutto subito il secondo giorno chiedendole il numero di cell, ed è quindi ormai troppo tardi per recuperare. aggiungo che adoro come lei conoscere le ragazze nei loro posti di lavoro

Grazie

Christian

Caro Christian,
il tuo racconto è davvero spassoso.
Due consigli: niente mance più o regalini. Posto che sei tu a esprimere valore, i surrogati non servono.
Il regalo più convincente che puoi fare a questa ragazza (e veniamo al secondo consiglio) è una prova della tua determinazione: interrompi i minuetti e invitala semplicemente a uscire.

Un bell’in bocca al lupo
Fabio