Category Archives: riconquista

“Ho paura che lei mi ‘cancellerà'”

Salve!
La voglio ringraziare in primis, perchè è vero: dal primo capitolo sono riuscito a rimettermi in piedi in un certo senso.


Ho acquistato il libro, ma ho paura che sia troppo tardi. Lei mi ha lasciato in un mio momento di crisi e io da stupido ho accettato l’amicizia (preso anche dal fatto che abbiamo gli stessi amici) cercando più volte di convincerla a tornare insieme, tutto ciò l’ha infastidita. Continuavo ad accompagnarla, ad avere un certo rapporto. Dopo tre mesi dall’accaduto c’è stato un litigio tramite sms perchè mi ha fatto una patetica scenata di gelosia. 

Ora sia da parte mia che da parte sua sembra non ci sia voglia di riagganciare i rapporti, ma io in un certo senso vorrei farlo. Oggi sono venuto a sapere che si è vista con un altro amico. Quello che vorrei sapere: è troppo tardi o ho ancora possibilità di mettere in pratica il “metodo”? Come? Mi sta cancellando? La storia è durata un anno e mezzo.


Ringrazio per la disponibilità e attendo un suo gentile riscontro.

Andrea

Caro Andrea,
la cosa non ti sarà più di tanto di conforto, ma la tua storia è un ottimo esempio per chi si trova alle prese con una riconquista: affidarsi come hai fatto tu all’istinto, per esempio cercando di convincerla o accettando l’amicizia, non porta mai a risultati. Le tecniche di riconquista che funzionano sono anti-intuitive.


Perdona questa premessa e veniamo a te, con una buona notizia: no, il tempo trascorso non è d’ostacolo alla riconquista. Al contrario, come vedrai man mano che andrai avanti nel corso, è la premessa necessaria per impostare una strategia vincente. Per riconquistare una ragazza, infatti, è in qualche modo necessario “lasciarla” o, in altri termini, creare fra i partner un “reset” emozionale che riporti il rapporto alle condizioni di partenza. Fatto questo passo, per cui serve, appunto, del tempo, potrai dispiegare le tecniche per il riaggancio giocando su un terreno non più compromesso.


Un saluto


Fabio

“Ero il suo amante. Ora voglio riconquistarla”

Nel mio caso non era la mia ex. Lei è fidanzata da anni con un altro. Quest’anno ci siamo frequentati come “amanti” e all’inizio è stato bellissimo perchè mi vedeva come un tipo fantastico e di valore, affascinante e sicuro di sè. Quello che cercava lei. Ma non ha mai lasciato il suo ragazzo. Le cose sono poi cominciate a precipitare perchè io preso dal nervosismo avevo perso quello smalto iniziale. Mi comportavo da bambino che implorava. Litigavamo. E alla fine mi ha “lasciato” in malo modo, se si puo’ usare il termine lasciare visto che non stavamo assieme. Anche in questo caso si puo’ parlare di riconquistarla? Anche se in realtà non è mai stata la mia ragazza? Cambia qualcosa nel metodo?
Mago

Caro Mago,
Facci caso. Nove volte su dieci, nel triangolo i ruoli sono questi: un compagno storico, che rappresenta la sicurezza ormai priva di attrattiva; in genere è il “bravo ragazzo” che si è guadagnato l’approvazione della famiglia di lei e con il quale lei, razionalmente sa di “dover stare”. All’altro capo c’è l’amante, cioè tu: la libertà la trasgressione — un ruolo non di rado occupato da uomini non del tutto affidabili e mascalzoni. L’hai visto: appena sei uscito dal copione che ti era stato assegnato, sei stato scartato. 
Valuta tu, Mago, se vale la pena continuare in questo gioco delle parti. Le premesse per arrivare al traguardo ci sono tutte: hai maturato una visione lucida della tua situazione e ora conosci le trappole da cui stare alla larga. Si tratta solo di rimboccarsi le maniche applicare il metodo. 
In bocca al lupo,
Andrea

“Mi ha lasciato, ma continua a volermi rivedere”

Ciao Fabio!
Sono stato lasciato da poco più di due mesi
dalla mia ragazza e sto tentando di riconquistarla. Siamo stati insieme
per quasi 9 anni, di cui gli ultimi 2 vissuti a distanza per via del mio
lavoro. Lei ha detto di avermi lasciato principalmente perchè a suo
dire io non l’ho mai supportata e sostenuta abbastanza nelle sue scelte e
nell’affrontare i suoi problemi perchè non capivo cosa fosse importante
per lei. Era convinta che a questo punto della nostra storia ci sarebbe
dovuta essere una svolta: vale a dire andare a vivere insieme e
iniziare a costruire un futuro; lei dice che però non mi vede adeguato
per questo, perchè non le saprei appunto fornire il sostegno di cui ha
bisogno e non saprei accettare i ritmi imposti del suo lavoro (turni e
festivi).

Lei non ha voluto chiudere completamente i rapporti con me, ma non
riesco a capirne le ragioni: se semplicemente lo fa per avermi come
amico, per non perdere gli amici in comune, per insicurezza. Per questo
ho avuto difficoltà ad attuare il contatto zero, perché dopo pochi
giorni si rifaceva viva, principalmente per sms. Mi ha scritto che le
manco, ma da come mi tratta le volte in cui ci siamo rivisti deduco come
amico… Vorrebbe vedermi, ma preferibilmente se siamo in compagnia di
altri amici. Perché fa così? come devo comportarmi?

grazie, Jacopo

Caro Jacopo,

la tua ragazza fa così per due motivi: a) non è pienamente convinta della sua decisione di lasciarti (tutti abbiamo delle remore di fronte a una scelta importante) e b) cerca di mantenere il suo controllo su di te. 

La prima ragione può essere un formidabile appiglio per la tua strategia di riconquista, se lo sfrutti correttamente. Nel manuale trovi diverse tattiche in tal senso, ma in generale il trucco sta nel lavorare “dietro le quinte” per alimentare in lei la sensazione che la sua decisione è irreversibile e che rischia di averti perso per sempre.  L’ansia e il disagio che questa consapevolezza potrebbe ingenerare in lei sono tali da indurla a ritornare sui suoi passi. 

Capisci ora perché (punto B) lei cerchi in questo momento di mantenere il controllo su di te, tenendo saldo fra le mani un sottile filo di sms, uscite “da amici” e altri escamotage per tenerti nel suo campo visivo. Se sarai abbastanza determinato da non accettare questi compromessi, le tue chance di vederla riavvicinarsi aumenteranno drasticamente. Come vedi si tratta di una condotta anti-intuitiva, che richiede una certa dose di self-control. Ma mostrarti risoluto nel coltivare la tua vita senza di lei, Jacopo, è il modo migliore per darle prova (con i fatti, anziché a vuote parole) che stai diventando l’uomo che lei desiderava: uno capace di costruire il proprio futuro. 


Un saluto,
Fabio

Il 3° sistema per riconquistare una donna

Buon giorno,
ho 31 anni, esco malamente da una bellissima storia di 2 con una ragazza di 27 e ho sentito parlare molto positivamente del vostro metodo “Riconquistala“, che in effetti sembra anche a me più serio di altri prodotti del genere. Tuttavia vorrei sapere in sincerità se può funzionare per riconquistare una donna nel mio caso, che è un po’ particolare. Da quando le cose hanno iniziato ad andare storte ho fatto praticamente tutti gli errori di riconquista che descrivete nel sito, fino al punto che il padre della mia ex è arrivato a telefonarmi dicendo che se non la smettevo mi avrebbe denunciato per stalking. Circa 10 gg sono riuscito ad incontrarla e le ho detto che è una non mi rivedrà mai più, dopo di che sono sparito e non so se questo sia un bene o un male, visto che lei starà magari pensando che ho paura di suo padre (preciso che spesso lei mi accusava, anche se scherzosamente, di essere un uomo che fugge).
Ci sono ancora speranze nel mio caso o devo rassegnarmi? Io voglio sempre riaverla con tutto me stesso, ma vorrei capire quante possibilità ho realmente.
Grazie infinite per la risposta che vorrete darmi
Sandro

Caro Sandro,

tutti gli errori di riconquista hanno una causa comune: l’agire d’istinto. Osserva chi di istinto se ne intende, cioè gli animali. Di fronte a una minaccia, grazie al loro istinto, gli animali reagiscono in uno di questi due modi: 1) attacco, oppure, 2) fuga

Se sei arrivato a un passo da una denuncia per stalking, è probabile che in passato tu abbia agito inopinatamente d’attacco, cercando per esempio di ottenere l’attenzione della tua ex con pressioni e incursioni. Adesso, con il tuo proposito disfattista, corri il rischio di sposare l’opzione 2, cioè la fuga: sottrarsi alla sfida, magari sperando in segreto che in qualche modo le cose si sistemino da sole. 

Fortunatamente per noi, che non siamo animali, per noi umani c’è una terza possibilità oltre all’attacco e alla fuga. Si chiama proattività e può darci la soluzione, se ci decidiamo di liberarci dal condizionamento negativo dell’istinto. Il corso Riconquistala è realizzato per chi ha deciso di reagire in modo proattivo. Non è una formula magica né un elisir segreto, ma uno strumento pensato per rendere la tua azione proattiva come non mai. Le tue energie, finora consumate in larga parte in azioni disordinate sull’onda dell’istinto, acquisiranno l’efficacia massima possibile, perché saprai quali azioni fare e su quali variabili intervenire selettivamente. 

Questo – te lo dico con chiarezza – non significa la certezza di far tornare la tua ragazza, e ti invito a diffidare a chi ti volesse vendere qualunque cosa con una promessa del genere. Quello di cui puoi essere certo è che da quando apri la prima pagina del mio corso ogni tua singola mossa guadagnerà il massimo delle chance possibili per ottenere il risultato desiderato. Il che, permettimelo, non è poco, come testimoniano i tanti resoconti di riconquiste andate a segno che puoi leggere anche in queste pagine.

Un saluto,
Andrea

Questo sito *non* fa uso di cookie a fini di profilazione o di marketing. A tutela della privacy dei nostri visitatori, utilizziamo solo cookie tecnici strettamente indispensabili alla navigazione e per conteggiare il numero di visite. | Ok, chiudi.