Category Archives: Senza categoria

Come sconfiggere la gelosia retroattiva

Per me sei un mito. ti stimo veramente io e la mia ex grazie a te siamo tornati insieme, volevo farti due domande forse un po originali perche riguardano piu il post riconquista e dato che sei coach di coppia spero potrai rispondermi.

-so che quando mi ha lasciato e’ andata a letto con un ragazzo e forse piu, a volte mi passa la voglia di baciarla perche penso che abbia toccato il coso di un’altro, esiste un metodo per non pensarci? ho paura di avere qualche scatto di gelosia.

-ultima domanda, siamo stati insieme 4 anni e man mano la sua passione nel fare l’amore si e’ affievolita e alla fine lo facevamo tipo una volta al mese, come faccio stavolta a tenere alta la sua passione?
ti ringrazio
(il tuo libro lo consigliero’ a tutti)

Francesco

Caro Francesco,

la gelosia retroattiva non ha senso. A meno che tu non sia determinato a prendere in moglie una vergine, devi rassegnarti al fatto che le ragazze sono state prima con qualcun altro. Non vederla come una “contaminazione”, considerala invece un’escalation che la ha portata a te dopo un girone di selezioni in cui tu hai sconfitto via via i precedenti avversari. Quindi, il fatto che lei sia stata con altri e ora abbia scelto te significa solo che tu sei il migliore.

Per tenere alta la passione puoi ricorrere a giochi delle parti, inscenare situazioni e cose del genere, ma in primis ti consiglio di ascoltare lei: cogli un momento di complicità per chiederle di confessarti il suo sogno proibito. La sessualità femminile è fatta in larga parte di immaginazione e aspettative, e puoi star certo che il solo parlare di questo argomento “hot” la ingolosirà.

Un saluto,
Fabio

Un messaggio imprevisto

Buongiorno,
(…) c’è stato un imprevisto; mi scrive che è venuta a sapere che io avevo chiesto tramite amici se lei fosse insieme a un ragazzo (causa una foto ambigua sul suo profilo di facebook). Io che non ho neanche mai guardato il suo profilo ho deciso di chiamarla perchè in questo modo avrei potuto anche dimostrarle che stavo bene oltre a chiarire perchè non voglio proprio apparire quello che non sono. Chiamarla mi sembrava la cosa migliore da fare.

(…)

Alla fine ho concluso la chiamata dicendole che magari prima o dopo ci vediamo e lei mi ha detto con poca convinzione che potremo vederci verso dicembre quando finisce le lezioni. Non mi aspettavo che posticipasse così tanto, anche se potrebbe essere interpretata come una reazione al fatto che è ancora troppo scossa per vedermi dato che ho intuito che lei soffre ancora per la nostra rottura.

Sto cercando di completare il lavoro su me stesso anche con l’aiuto di una psicologa, credo di essere a buon punto Devo rimediare in qualcosa? Cosa posso fare? La ringrazio anticipatamente del suo aiuto, ma soprattutto la ringrazio perchè sta dalla nostra parte!

L.

Caro L.,

diamoci pure del tu. Fai molto bene a farti dare una mano da una psicologa: dimostra la tua determinazione ad alzare la testa senza adagiarsi in comodi alibi. Sono doti non da tutti e vedrai che ne sarà valsa la pena.

Riguardo la tua domanda, in generale è sempre bene volare alto senza cedere a questi stillicidi di chiarimenti per interposta persona. Alle donne, specie in questi frangenti, intrecci di questo tipo possono piacere. Ma il modo migliore per dimostrarti un “uomo alfa” è sorvolare bellamente.

Altra cosa che forse avresti potuto risparmiarti è l’impegno a risentirvi, con tanto di data fissata (oltretutto da lei!). Immaginati di essere la tua ragazza: se ora stava iniziando a chiedersi dove tu fossi finito e cosa stessi facendo, adesso sa che sei lì ad aspettare dicembre per farti vivo. Da qui a percepirti come un “impegno” o addirittura una scocciatura il passo è breve.

Che cosa puoi fare? Innanzitutto stare tranquillo, perché non si tratta di errori irrimediabili. Se fossi al tuo posto, io userei proprio la tattica del biglietto. Approfitta dell’occasione che vi siete risentiti per dirle che hai preso le tue decisioni, seguendo la falsariga di quanto trovi nel manuale.

Un grosso in bocca al lupo,
Fabio

Come diventare “maschio alfa dominante”

Salve sono jacopo. E’ da un po’
che mi sto imbattendo nel mondo come diventare maschio alfa dominante e
lo trovo interessante ma ottengo scarsi risultati…Mi potreste dare
qualche aiuto per favore?
Jacopo

Caro Jacopo,
Internet pullula di esperti, veri o sedicenti, pronti a distillare tecniche di seduzione e consigli per trasformarsi in playboy. Io non costruisco maschi dominanti – non lo sono neanch’io -, ma lavoro a fianco di chi desidera migliorare la propria vita relazione rimandendo se stesso. Il mio consiglio, perciò, non è di tradire la natura per diventare qualcun altro (che come hai visto tu stesso è un’impresa improba), bensì di puntare proprio sulle tue qualità specifiche: sono queste caratteristiche che possono rendere la tua vita un capolavoro. Anche con le ragazze, perché chi si sente a posto con se stesso si trasforma in una fonte naturale di sicurezza, autonomia emotiva e leadership.
Hai già provato a scrivere una lista dei tuoi 5 punti forti? Comincia da lì.


Un caro saluto,

Andrea

“Vale la pena comprare il tuo libro?”

Caro Andrea,
Sono un ragazzo di 28 anni che non ha mai avuto una ragazza. Non sono un
brutto ragazzo (mi ritengo un ragazzo esteticamente normale/carino)
anche se molto timido. Con le ragazze ho solo sofferto tantissimo e non
ho mai avuto nemmeno una gioia : ad esempio esco ad esso da una
complicata situazione di 4 anni dove una ragazza mi considerava la
persona più importante della sua vita ma non abbastanza da aver una
storia con me (e adesso esce con un altro)..insomma il massimo che ho
ottenuto dalle ragazze è stato quello di essere considerato un amico
molto speciale ma non un potenziale fidanzato. Come puoi capire ho solo
sofferto nella vita e adesso non ce la faccio più. Sono capitato per
caso sul tuo sito e in particolare sul tuo articolo al libro “fidanzato
in 30 giorni”. Ti prego di essere sincero con me: vale la pena comprare
il tuo libro? Può davvero risolvere i miei problemi? Ho speso tanti
soldi in truffe colossali e non posso più permettermi altre fregature.
Allo steso modo vorrei davvero esser felice.
Mi appello alla tua onestà sperando che tu possa darmi qualche consiglio. Grazie di cuore.
Vorrei solo essere felice
Antonio

Caro Antonio,
te lo dico subito: NON comprare il mio libro. Fidanzato in 30 Giorni NON ti servirà a nulla finché tu non prenderai una decisione fondamentale per la tua vita, che temo tu, finora, abbia rimandato. La decisione che devi prendere è cessare di rimandare ad altri, o ad altro, la responsabilità della tua vita. Finché tu continui a pensare di avere un credito con quel destino “che non ti ha mai offerto nemmeno una gioia”, continuerai a rimanere in attesa che le cose si sistemino da sole. Finché tu continui a pensare che qualcosa o qualcuno possa magicamente “risolvere i tuoi problemi” ti imbatterei nelle fregature di persone spregiudicate. Possiamo contare su alleati e strumenti che ci facilitano il lavoro, ma la soluzione dei nostri problemi siamo noi stessi. Sempre.

 La verità, caro Antonio, è che la vita non è equa nel distribuire fortune e sventure. Quello che possiamo fare è prenderne atto, fare tesoro delle nostre fortune e rimboccarci le maniche per incidere sulle nostre sventure. Questo si chiama responsabilità, ed è un’attività che non va d’accordo con il fatalismo e con il piangersi addosso.
Sei disposto a 28 anni a prenderti la responsabilità di questa sfida, Antonio? Se la risposta è no – te lo dico senza alcun sarcasmo – lascia perdere e risparmiati il costo del mio corso. Se la tua risposta sincera è sì, allora puoi stare certo che Fidanzato in 30 Giorni aiuterà tangibilmente e operativamente la tua determinazione di cambiare le cose.



Un saluto e un grosso in bocca al lupo,
Andrea

Questo sito *non* fa uso di cookie a fini di profilazione o di marketing. A tutela della privacy dei nostri visitatori, utilizziamo solo cookie tecnici strettamente indispensabili alla navigazione e per conteggiare il numero di visite. | Ok, chiudi.