Category Archives: Senza categoria

“Mi ha lasciato, ma continua a volermi rivedere”

Ciao Fabio!
Sono stato lasciato da poco più di due mesi
dalla mia ragazza e sto tentando di riconquistarla. Siamo stati insieme
per quasi 9 anni, di cui gli ultimi 2 vissuti a distanza per via del mio
lavoro. Lei ha detto di avermi lasciato principalmente perchè a suo
dire io non l’ho mai supportata e sostenuta abbastanza nelle sue scelte e
nell’affrontare i suoi problemi perchè non capivo cosa fosse importante
per lei. Era convinta che a questo punto della nostra storia ci sarebbe
dovuta essere una svolta: vale a dire andare a vivere insieme e
iniziare a costruire un futuro; lei dice che però non mi vede adeguato
per questo, perchè non le saprei appunto fornire il sostegno di cui ha
bisogno e non saprei accettare i ritmi imposti del suo lavoro (turni e
festivi).

Lei non ha voluto chiudere completamente i rapporti con me, ma non
riesco a capirne le ragioni: se semplicemente lo fa per avermi come
amico, per non perdere gli amici in comune, per insicurezza. Per questo
ho avuto difficoltà ad attuare il contatto zero, perché dopo pochi
giorni si rifaceva viva, principalmente per sms. Mi ha scritto che le
manco, ma da come mi tratta le volte in cui ci siamo rivisti deduco come
amico… Vorrebbe vedermi, ma preferibilmente se siamo in compagnia di
altri amici. Perché fa così? come devo comportarmi?

grazie, Jacopo

Caro Jacopo,

la tua ragazza fa così per due motivi: a) non è pienamente convinta della sua decisione di lasciarti (tutti abbiamo delle remore di fronte a una scelta importante) e b) cerca di mantenere il suo controllo su di te. 

La prima ragione può essere un formidabile appiglio per la tua strategia di riconquista, se lo sfrutti correttamente. Nel manuale trovi diverse tattiche in tal senso, ma in generale il trucco sta nel lavorare “dietro le quinte” per alimentare in lei la sensazione che la sua decisione è irreversibile e che rischia di averti perso per sempre.  L’ansia e il disagio che questa consapevolezza potrebbe ingenerare in lei sono tali da indurla a ritornare sui suoi passi. 

Capisci ora perché (punto B) lei cerchi in questo momento di mantenere il controllo su di te, tenendo saldo fra le mani un sottile filo di sms, uscite “da amici” e altri escamotage per tenerti nel suo campo visivo. Se sarai abbastanza determinato da non accettare questi compromessi, le tue chance di vederla riavvicinarsi aumenteranno drasticamente. Come vedi si tratta di una condotta anti-intuitiva, che richiede una certa dose di self-control. Ma mostrarti risoluto nel coltivare la tua vita senza di lei, Jacopo, è il modo migliore per darle prova (con i fatti, anziché a vuote parole) che stai diventando l’uomo che lei desiderava: uno capace di costruire il proprio futuro. 


Un saluto,
Fabio

Dopo 25 anni lui se ne va (di nuovo)

Ciao Andrea. Il  mio fidanzato storico, siamo insieme da ben 25 anni, mi ha
lasciato 2 mesi fa improvvisamente ed inaspettatamente. Non abbiamo
figli. Abbiamo entrambi 45 anni. Abbiamo avuto durante la nostra
lunghissima relazione tanti alti e bassi ogni volta x motivi diversi. Mi
ha sempre mollato lui,ma dopo qualche mese ritornava sempre lui
indietro da me e ci rimettevamo puntualmente insieme. Ho avuto con lui 2
convivenze, la prima di 9 mesi, la seconda di 7 anni. Quest’ultima e’
finita 2 mesi fa. Mi ha mandato via di casa lui. Stava attraversando da
tre anni un periodo bruttissimo fatto di troppi debiti bancari che con
la crisi economica non riusciva più a gestire  e forte depressione con
insonnia cronica grave e assunzione continua di sedativi, tranquillanti
sia sul lavoro che x dormire. Era spesso di umore nero, irritabile e
depresso. Io in quegli anni l’ho aiutato molto economicamente anche in
spese sue. Ma mi ha mollato lo stesso x la 12 volta in 25 anni. Adesso ho
saputo da una persona che appena ha sbattuto fuori di casa me, dopo solo 2
giorni ha fatto entrare ed e’ andato a convivere con una sua seconda
fidanzata di tanti anni fa che andò a vivere con lui subito dopo aver sbattuto fuori di casa me 10 anni fa con la prima convivenza. La storia si
sta ciclicamente ripetendo di continuo, stessi film con stesse donne, mi
sembra di rivivere continuamente il passato come in uno schema fisso e
rigido. Mi sembra di vivere in un registratore. Questa seconda fidanzata
ho scoperto che teneva di nascosto ad intervalli periodici x 10 anni
dalla mia prima convivenza. Prima sbatte’ fuori di casa me, poi lei.E
adesso alla seconda convivenza ora sono stata sbattuta fuori io,ed e’
terribile x me dirlo,ma ora ha chiamato in casa lei. Mi ha ingannato x
anni con una relazione clandestina. Io adesso desidero riconquistare il
mio uomo.

Silvia

Ciao Silvia,

quell'”improvvisamente e inaspettatamente” che apre la tua lettera contraddice il resto del messaggio. Poche righe più avanti, scopriamo che lui ti ha lasciata la bellezza di 12 volte in 25 anni e che c’è perfino una  sorta di “fidanzata di riserva” dalla quale torna e scappa, per usare il tuo avverbio, “ciclicamente”. Quindi, Silvia, qual è la novità? Lui ritornerà, l’ha sempre fatto. Basta che aspetti un po’.

Quello che ti suggerisco io è di utilizzare in modo proficuo questa attesa. Per esempio per chiederti perché continui a stare con questo uomo. Pensi davvero che dopo 25 anni di suo comportamento sempre uguale potrà cambiare improvvisamente? Sei davvero sicura che non ci sia neanche un candidato migliore, là fuori? 

A volte preferiamo avvinghiarvici ostinatamente a un passato che ci fa soffrire e ci provoca frustrazione piuttosto che prendere in considerazione un futuro differente. E’ normale: il futuro ci fa paura, come tutte le cose che non conosciamo. Eppure, se tu oggi potessi vedere il tuo futuro senza quest’uomo, forse la paura svanirebbe.

Un saluto,
Andrea

Riconquistare un uomo “toccata e fuga”

Caro Andrea,
io 36 LUI 41. Bello, intelligente, spiritoso. Ci conosciamo a una cena, mi riaccompagna a casa, mi fa capire che gli piaccio. Qualche giorno dopo usciamo, mi bacia, dopo un po’ di uscite in cui stiamo meravigliosamente (entrambi, mi sembrava) facciamo l’amore a casa mia.

Tutto splendido fino a quel punto. Perché dopo “il fattaccio” lui sparisce. Aspetto 2 giorni, giusto per non sembrare appiccicosa, e lo chiamo. Mi dice che per LUI è sempre così, era sicuro che questa volta fosse diverso invece niente, non ha voglia che ci vediamo e gli sembra ipocrita fare finta di avercela.

Come dargli torto. Insomma, passo un paio di giorni a farmi patemi (dove avrò sbagliato?), poi trovo il vostro corso Riconquistalo e inizio a seguirlo ciecamente. Funziona, a quanto pare, visto che ieri sera LUI mi ha telefonato. Dice che avrebbe voglia di rivedermi ma ha paura di fare altri guai, insomma non capisce neanche lui cosa vuole. Figurati io… Cosa devo fare? Non voglio perderlo, quei pochi giorni con LUI sono stati un romanzo. Per favore dammi un consiglio!
Ester

Ciao Ester,
gli uomini “toccata e fuga” come il tuo hanno un modo tutto
loro di ragionare: una volta che lo comprendi sai anche come riaccalappiarli. La “formalizzazione” della vostra relazione ha con tutta probabilità attivato le sue paranoie da intrappolamento. Scommetto che se lui potesse tornare da te con in tasca la garanzia scritta di potersene andare quando gli pare tornerebbe di corsa da te e ci resterebbe sine die. Guarda che per far scattare il panico maschile non c’è affatto bisogno di dichiarare che vuoi un matrimonio e quattro figli: a 41 anni, bastano e avanzano le pressioni sotterranee dei genitori e le vicende degli amici che “hanno messo la testa a posto”.

Come interpretare il suo rifarsi vivo? Come avrai letto sul manuale Riconquistalo, i primi segnali di riavvicinamento che si manifestano dopo l’inizio della strategia di riconquista vanno presi con le molle. Più o meno consapevolmente, il tuo amico sta ancora facendo una ricognizione, per capire quanto tu rientri ancora nella sua sfera di controllo. Bene fai quindi a essere guardinga, perché se gli offri disponibilità adesso ci sono buone probabilità di vederlo sparire. 

Che fare, allora? L’obiettivo inconfessato di queste mosse è far sì che tu decida per lui. Scaricandolo (così che possa serenamente archiviarti come una stronza immeritevole) oppure sbavandogli dietro (così che possa serenamente continuare a latitare, consapevole di poterti eventualmente riprendere a uno schiocco di dita). Uscirà da questo dilemma quando avrà capito che la responsabilità delle sue scelte è sua. Il trucco, dunque, sta nel rispondere a questi sondaggi con una sfida. Le tue prossime comunicazioni — sempre brevi e di tono neutrale — dovranno veicolare questo messaggio:  possiamo parlare, vederci (se avrò tempo), ma sei tu — uomo — che devi convincermi. Insomma: tira fuori le palle (non usare però espressioni ostili come questa!). Se riesci a mantenere coerentemente questo protocollo, mantenendo nei suoi confronti quella disponibilità condizionata di cui parla il manuale, ci sono ottime probabilità di vedere moltiplicarsi, nei prossimi giorni, i suoi approcci. Non farti scrupolo a tirare la corda: tienilo sulle spine fino a quando non avrà manifestato con chiarezza il desiderio di riallacciare.

Un saluto,
Andrea

P.S. E la prossima volta, “LUI” scrivilo in piccolo: per quanto “bello, intelligente e spiritoso” nessun uomo merita il tuo maiuscolo!

Se lei ha un altro

Caro Fabio,
dopo avermi lasciato lei mi ha inviato un messaggio dicendomi che aveva iniziato a requentare un altro. A conferma di ciò mette pure la foto di profilo su fb con lei abbracciata alla sua nuova fiamma. Vorrei sapere cosa ne pensa? E’ una relazione di rimbalzo? Quando posso iniziare con la tecnica di ricontattarla?

Luca

Caro Luca,
è presto per capire se è una relazione di rimbalzo, ma il fatto che lei abbia sbandierato la cosa con tanto clamore mi fa pensare che “volesse” fartelo sapere e quindi, in qualche modo, tenga ancora a te e desideri suscitare la tua reazione.

Cerca di mantenere i nervi saldi, non mostrarti geloso a aspetta che le cose facciano il loro corso. Di solito il momento magico per ritornare alla carica è dopo 2-3 mesi dall’inizio della nuova relazione — quando sono massime le probabilità che la storia abbia perso la sua carica iniziale o sia addirittura finita.

Un saluto
Fabio

Questo sito *non* fa uso di cookie a fini di profilazione o di marketing. A tutela della privacy dei nostri visitatori, utilizziamo solo cookie tecnici strettamente indispensabili alla navigazione e per conteggiare il numero di visite. | Ok, chiudi.