Category Archives: Senza categoria

Come muoversi dopo il primo appuntamento

A Luglio conosco su Tinder una hostess straniera che vive all’estero, molto bella. Dopo un paio di mesi in cui le scrivo e chi chiacchiero di tanto in tanto e le faccio mezze battute invitandola a Milano, dove vivo, finalmente mi fa sapere che sarebbe venuta e ci saremmo potuti vedere per un pomeriggio.
La vado a prendere, la porto a Milano, passiamo un bel pomeriggio insieme in cui le faccio fare un giro turistico, facciamo delle foto e alle 8 di sera la riporto a Malpensa, lei poi mi scrive che è stata bene e mi ringrazia. Nei giorni seguenti le mando le foto, ci facciamo qualche battuta. E adesso? Per me è scattata davvero forte la scintilla, mi piace moltissimo e vorrei proprio rivederla, ma non vorrei mostrare palesemente le mie carte. Come faccio a capire se ci sono possibilità? Io so che lei avrebbe la possibilità di farsi assegnare più spesso la tratta per Milano, io però non le ho (ancora) detto nulla a riguardo.

Luca

Ciao Luca,
quello che desideri – sapere se ci andrà bene prima di esporci – è quello che desideriamo tutti prima di agire (si tratti di un invito, di un investimento o della partenza per un viaggio…). La risposta è molto semplice: non possiamo sapere se ci andrà bene. Sappiamo però come fallire sicuramente: non provandoci per niente.

A mio parere, quello che devi fare è molto semplice: provarci. Punto. Perché avere timore di mostrare le proprie carte? Non c’è nulla di sconveniente nel prendere il telefono e dire alla tua amica: “mi farebbe piacere vederti di nuovo, fammi sapere quando sei di nuovo a Milano”.

Mostrati intraprendente. Spetta a te prendere l’iniziativa, non a lei mandarti un segnale.  Falle capire che sei uno che sa prendersi dei rischi: saranno tutti punti aggiuntivi che guadagni.

Un caro saluto,
Andrea

Fidanzato in 30 Giorni – Trovare una donna in 30 giorni o meno (download)

“Sto per arrendermi”

Dopo 5 mesi la mia storia è diventata a distanza perché lui
era nella mia città per lavoro. Durante la storia mi ha lasciata spesso.
Dopo che è partito mi ha lasciato di nuovo e io, che ormai credevo la relazione
chiusa, lo vedo che mi ricontata per Natale. Ci siamo rivisti per pochi
giorni e dopo un litigio mi ha lasciata di nuovo. Ora sono due mesi che
non so più nulla di lui. Non mi risponde a qualsiasi mio tentativo di
contatto. Sto per arrendermi. Che consiglio potete darmi?
Coccinella

Cara Coccinella,
ecco un uomo di quelli che prendono e che lasciano a loro piacimento. Possono comportarsi così solo perché hanno a che fare con donne che glielo permettono; donne pronte a mettere da parte orgoglio e amor proprio per riaccoglierli a braccia aperte senza fare domande, magari ringraziandoli anche perché sono tornati.  Io sono sicuro che tu meriti di meglio. Ma è una cosa che né tu né lui sembrate aver capito. Se vuoi che quest’uomo comprenda finalmente che non sei la sua bambolina, finisci di contattarlo e lascialo da solo. Per un mese ancora o per tutta la vita, decidi tu cosa è meglio.
Un saluto,
Andrea

Quando lei ti dice “non ti amo più”

Andrea,
ti racconto brevemente la mia storia.
La mia era una relazione a distanza. Dopo  circa 2 anni felicissimi, un giorno lei mi dice: il mio sentimento per te è cambiato.
Dopo di che, inspiegabilmente, non riesce a staccarsi da me e mi chiama anche 2 volte al giorno.
Allora io le do un ultimatum chiedendole di prendersi qualche giorno per pensare: alla fine lei mi dice che sul sentimento cambiato non si era proprio sbagliata, pur continuando a volermi molto bene.
A questo punto io smetto di contattarla, iniziando i 30 giorni di n.c. ma lei continua a chiamarmi periodicamente (io le risp. senza darle troppa corda e mostrandomi molto impegnato, quindi chiudendo in fretta la conversazione). Finchè domenica mi ha telefonato quasi piangendo, dicendo che stava pensando alle cose belle fatte con me e chiedendomi con aria preoccupata se avessi un’altra.
Ora io sto continuando con il mio periodo di training.
Mi dai un opinione su come stanno andando le cose?
Aspetto tua risposta
Ciao
Andrea

Ciao Andrea,
spero che il maggior numero possibile di ragazzi preoccupati per le “dichiarazioni di ostilità” femminili legga la tua lettera, emblematica del poco peso che hanno le verbalizzazioni. Che cosa sarebbe successo se tu, dopo esserti sentito dire “il mio sentimento è cambiato”, avessi reagito come il 99% degli uomini in una situazione simile? Che cosa sarebbe accaduto se ti fossi messo ad argomentare, a pretendere e offrire spiegazioni, a chiedere incontri? Probabilmente la tua amica starebbe ancora correndo.


Invece, vincendo l’istinto, hai fatto qualcosa di molto diverso: hai iniziato a concentrare le tue energie sul training, adottando con la ragazza un protocollo di comunicazione corretto. I risultati sono quelli che stai vedendo: lei è a un passo dallo sbavarti dietro. Continua serenamente così, Andrea, e aumenta leggermente il distacco, giusto per non rischiare di finire nella zona amicizia. Quando lei ti chiederà un incontro, concediglielo, ma falle capire che è una tua magnanima concessione.


In bocca al lupo,
Andrea

Le basi per riconquistare un uomo

Vi scrivo per chiedervi aiuto su come posso fare per riconquistarlo. Sono
stata con un ragazzo  un anno. Spesso litigavamo per stupidaggini
frequenti… Alla fine mi ha lasciata dicendomi che se ne vuole stare
da solo. Dopo parecchi tentativi falliti mi sono scusata per il mio
comportamento nei suoi confronti. Adesso ho ripreso a
sentirlo solo ogni tanto. Lui dice che mi vuole bene ma e gli e
difficile tornare con me. Credo do che non si fida perché parecchie volte
mi ha perdonato….come faccio????
aiutatemi grazie mille rispondetemi  
grazie
Desiree

Cara Desiree,
il tuo breve messaggio offre diversi spunti riguardo alle cause che portano a un allontanamento e ai motivi che rendono difficile una riconquista. 

  • Primo, i litigi frequenti “per stupidaggini”: questo può succedere quando non ci si sente abbastanza sicuri di sé ed è uno dei segnali che, nel manuale, indichiamo come caratteristici dello Stile di attaccamento insicuro. Nel futiro, Desiree, cerca di tenerti alla larga da ripicche e discussioni che non hanno altro effetto che farti vivere male la tua relazione.
  • Secondo, le scuse. Hai fatto bene a scusarti se pensi di avere sbagliato. Il problema è che, spesso, quando veniamo lasciati, le nostre scuse finiscono per moltiplicarsi a dismisura, diventando un attestato di auto-svalutazione che autmaticamente riduce la nostra attrattiva.
  • Infine, cara Desiree, evita se puoi di “sentirlo ogni tanto”. Non serve a nulla, se non a regalargli la consapevolezza che sei a disposizione mentre lui fa i suoi comodi. Se lo chiami, fallo per proporgli un’uscita, altrimenti non farti sentire e rimani in attesa che sia l’uomo a fare una mossa.

Un saluto,
Andrea