Category Archives: triangolo

Competere con una stronza instabile e passionale

Ciao a tutti e complimentoni…. spesso parlate del triangolo al
maschile, ma se succedesse un triangolo “ragazzo-brava ragazza
affidabile -stronza instabile passionale ? Come ci si deve
comportare?soprattutto nel caso in cui il ragazzo in questione è del
genere leggermente razionale tranquillo posato negli
atteggiamenti??grazie
Sabrina

Ciao Sabrina,
i due rivali che concorrono per un partner in un triangolo amoroso assumono quasi sempre la polarità che menzioni. Da un lato il candidato “adulto”, che aderisce al profilo razionalmente delineato del buon partito o della brava ragazza; all’altro vertice, la polarità “emozionale” o “bambina”: una classica gattamorta o, come la descrivi tu, una “stronza instabile passionale”.

In un triangolo composto da due rivali maschi è facile che esca un vincitore: la donna prima o poi sceglie. Nel tuo caso – due donne che si contendono un uomo – è abbastanza comune che la situazione si protragga per anni. Gli uomini in genere scelgono di non scegliere e spesso e volentieri amano imbellettare la loro indecisione con una quantità di scuse, promesse e pretesti fantasiosi. Puoi tentare una mossa risolutiva minacciando di andartene (e munendoti di sufficiente determinazione perché alle dichiarazioni seguano per un po’ di tempo i fatti), ma è un gioco ad alto rischio, specialmente se nella posizione della “brava ragazza” hai la sventura di trovarti tu. Altrimenti non ti resta che continuare a giocare alle regole che ha dettato il tuo uomo, rassegandoti a una precarietà che, per lui, rappresenta in realtà un equilibrio.
Un caro saluto,
Andrea

“Sono l’amante. Come posso sbloccare la situazione”"?”

Brevemente. Ho da più di un anno, una relazione con una donna già fidanzata da 7 anni a distanza. la situazione da amante non sembra avere un uscita.questo causa grandi sofferenze, trovandosi anche lei innamorata di entrambi ma nell’incapacità di fare una scelta diversa da questa.
ormai siamo entrati molto pienamente e profondamente nella vita l’uno dell’altra.
mi chiedevo se poteva darmi un consiglio per sbloccarla in funzione di una reale relazione,se possibile.
la ringrazio anticipatamente per la cortesia.

Luca

Ciao Luca,
grazie a te per la tua gentilezza e spero se non ne vorrai se ci diamo del tu. Quella in cui ti trovi impantanato – la classica relazione triangolo – è una geometria che molto spesso rimane in equilibrio proprio grazie alla sua natura precaria. Bisogna essere consapevoli che insistere per “sbloccare” queste situazioni spesso porta al crollo dell’intera impalcatura, per cui la prima opzione che si dovrebbe considerare è quella di lasciare le cose come stanno.


Da ciascuno di voi due, la tua amica attinge risorse diverse e complementari: verosimilmente (per semplificare), stabilità e certezze dal fidanzato “storico”, passione e disimpegno. Se, seguendo l’istinto, tu tentassi di appropriarti del ruolo del fidanzato (per esempio spingendo per una convivenza) rischieresti di apparire ai suoi occhi un doppione dell’uomo che sta tradendo. Quello che ti consiglio, quindi, è di rimanere fedele al tuo ruolo, limitandoti a essere per questa donna gli stimoli che non trova nella routine “ufficiale”. Sul lungo periodo di solito è l’”amante” a vincere, e le donne sono molto più propense di noi maschietti a risolvere le situazioni ambigue. Devi però essere consapevole che questo sviluppo avverrà probabilmente quando lo deciderà lei.

Un caro saluto,

Andrea

Nelle braccia dell’ex. Per la terza volta

Ciao Andrea,
Potresti spiegarmi se e come il Metodo deve essere modificato nel caso
ci si trovi davanti a una ragazza estremamente volubile ed emotiva? Nel
mio caso lei è addirittura ritornata nelle braccia dell’ex, per la terza
volta… C’è qualche comportamento particolare o strategia che dovrei
adottare per alimentare correttamente la sua emotività e riportarla da
me?
Gianluca

Caro Gianluca,
la volubilità della ragazza non è una variabile indipendente. Puoi condizionarla dispensando alla tua ragazza massicce dosi di qualità alfa: leadership, sicurezza, autonomia. Io vedo che molte ragazze come quella che hai descritto finiscono imbrigliate classico triangolo nel quale, ai due vertici maschili, si trovano rispettivamente le tipologie “ragazzo dolce e carino” e “mascalzone”. Se lei ti etichetta come “ragazzo dolce e carino”, il mascalzone finisce per fregarti. A meno che tu non impari a mostrarti un po’ mascalzone a tua volta.


Un saluto,
Andrea