Come aumentare l’intesa sessuale

Caro Andrea,
innanzitutto ti devo i miei complimenti e consiglio a tutti il tuo libro, non è la classica trovata pubblicitaria, funziona davvero e io ne sono l’esempio. La riconquista è riuscita ed ora è da un po’ di mesi che siamo tornati insieme e lui mi ha detto che questo secondo periodo è più bello del primo <<tempo>> della storia. Il problema per cui ti scrivo è che vorrei aumentare l’intesa sessuale. I rapporti sono radi, capita a volte di averli sono una volta al mese! E’ vero che non abbiamo molta intimità perché non abbiamo una casa nostra e perché facciamo orari lavorativi incompatibili, però vorrei comunque fare qualcosa. Premetto che non è una questione estetica, perché sono una bella ragazza, e con il tuo libro ho ripreso in mano il mio fascino e sensualità, tanto che nei luoghi di lavoro ricevo spesso avances esplicite e complimenti. Mi vesto in maniera elegante ma sensuale, soprattutto quando sono con lui, lo provoco anche inviandogli messaggini piccanti con foto, ma niente. Non lo vedo reagire prendendo l’iniziativa, o comunque lo fa di rado e io non sono soddisfatta. Credi che abbia fatto qualche errore? Mi dai dei consigli per ravvivare il menage? Aggiungo che vedendoci poco causa lavoro, quando ci incontriamo abbiamo sempre molto di cui parlare e raccontare perciò spesso capita che esauriamo tutto il tempo in dialogo, io sono felice della complicità però vorrei anche un po’ di sano sesso in più.
Grazie e ancora complimenti.
Giulia.

Ciao Giulia,

c’è una domanda iniziale da farsi: come si pone il tuo ragazzo in tutto questo? Se vogliamo guardare al di là dello stereotipo un po’ banale del maschio perennemente arrapato, ci sono tanti uomini a cui un rapporto ogni tanto basta — ebene sì!

La“freddezza” del tuo lui potrebbe avere mille cause, ma la verità potrebbe corrispondere all’ipotesi più banale: può  il tuo compagno è uno di quei maschi a cui un rapporto ogni tanto basta, magari perché la vostra relazione si nutre di un’intesa su altri piani.

Tu potresti naturalmente vederla in maniera diversa e a questi ritmi “pigri”, legittimamente, potrebbero essere per te insoddisfacenti. Avete una buona comunicazione, mi pare, e allora perché non provare a parlarne? Basta farlo con delicatezza e “in positivo”: anziché lamentare che “non lo fate abbastanza”, imposta la conversazione spiegandogli che ti piace così tanto che vorresti farlo di più”. Queste situazioni sono a mio parere fra i rari casi in cui “parlare” – se si dialoga nel modo corretto – serve davvero. Quando si parla di sesso il “non detto” può accumularsi ed espandere a dismisura delle tensioni sotterranee. Per questo ti consiglio anche di essere prudente con i tuoi “inviti”, che potrebbero indurlo a sentirsi pressato da un’aspettativa.

Un caro saluto,

Andrea

Questo sito *non* fa uso di cookie a fini di profilazione o di marketing. A tutela della privacy dei nostri visitatori, utilizziamo solo cookie tecnici strettamente indispensabili alla navigazione e per conteggiare il numero di visite. | Ok, chiudi.