Le scuse dell’uomo che lascia

Buonasera, mi sono imbattuta nel vostro sito per caso, ma
paradossalmente in un momento in cui ne ho davvero bisogno. Ho avuto una
relazione a distanza di 6 mesi con un uomo più grande di me di dieci
anni. Un anno fa mi ha lasciata telefonicamente rifilandomi la scusante
della distanza, così ho preso il primo aereo e l’ho raggiunto. Dopo due
mesi sono andata a trovare un’amica che abita nella sua stessa città, ed
ho colto l’occasione per rivederlo e riparlargli… Ma purtroppo non
c’è stato nulla da fare, ha continuato sulla stessa linea dandomi però
la vera motivazione della rottura: il sentimento non è nato a causa
della paura di legarsi a me, visto che è stato segnato dalle sue storie
passate. Da quel momento è passato un anno, un anno in cui abbiamo ci
siamo sentiti telefonicamente (la maggior parte delle volte l’ho cercato
io) data la distanza, e ci siamo visti una volta in quanto ero di
passaggio nella sua città e abbiamo colto l’occasione per salutarci. In
quest’anno ho frequentato una persona e gliel’ho tenuto nascosto, mentre
lui è stato da solo perchè aveva bisogno di pensare a sè stesso.
Abbiamo un buon rapporto e ogni volta che ci sentiamo è sempre un
piacere per entrambi, ma nonostante sia passato un anno il mio cuore e
la mia testa sono ancora a lui. Farei di tutto per poter ricominciare
con lui, ma mi sento bloccata dalla paura di ricevere un “no” per la
terza volta. Aiutatemi per favore!
Ilenia

Cara Ilenia,
le motivazioni che hai ricevuto sono le classiche verbalizzazioni (leggi: fesserie) maschili delle quali faresti bene a infischiartene. E soprattutto a non imbarcarti in discussioni con lui su questi argomenti.  Prendere il primo areo per fargli capire quanto ci tieni è il classico gesto compensativo che – l’hai visto – provoca l’effetto opposto a quello desiderato. Per riconquistare quest’uomo devi agire secondo un protocolllo controintuitivo, che comprende per esempio la scelta di non nascondere la relazione parallela. Non ci sarà bisogno di sbandierargli a mo’ di ripicca che hai un altro, ma più lui avrà la sensazione che te la stai spassando, più gli tornerà il desiderio di rivederti. Bene la visita di passaggio per rivederlo: ai successivi tentativi di riaggancio, fagli sempre capire che non sei lì apposta per lui.
Un saluto,
Andrea

Questo sito *non* fa uso di cookie a fini di profilazione o di marketing. A tutela della privacy dei nostri visitatori, utilizziamo solo cookie tecnici strettamente indispensabili alla navigazione e per conteggiare il numero di visite. | Ok, chiudi.