RICONQUISTARE UN UOMO, RICONQUISTARE UNA DONNA

“L’ho riagganciata alla grande. Ma ora cominciano i dubbi.”

Caro Benedet, che Dio ti benedicaaaaa!!!! Ieri ho fatto l’incontro di riaggancio dopo un mesetto che seguivo i manuali ed è andata meglio di quanto non avrei mai osato sperare. Della serie che arrivati al momento del saluto è stata lei a chiedermi di stare un altro pò insieme… e insomma per fartela breve siamo saliti a casa di sua sorella, che non c’era, e abbiamo fatto l’amore, ma l’abbiamo fatto con una passione da far venire le lacrime di gioia. A un certo punto mi ha sussurrato anche “Sono felice con te”. Allora che cosa vuoi ancora??, mi dirai. Il problema è questo: che lei è ancora “ufficialmente” fidanzata con il tipo con cui ha comunciato a uscire dopo la nostra storia. QUando ci siamo salutati io non ho detto niente come tu suggerisci, ma l’ho vista rabbuiarsi improvvisamente e mi ha detto “è stato bello” con il tono malinconico di una che pensa a un bel ricordo nel passato. Io non ho risposto niente e sono andato via con un sorrisino, ma adesso iniziano per me le paranoie. Insomma, adesso cosa faccio? Ho paura che sia tutto un bel sogno e non voglio rovinare tutto proprio adesso. Ti prego consigliami, grazie infinite di esistere!

Paolo

Caro Paolo,
punto primo: se sei arrivato a questo traguardo non puoi permetterti di avere delle paraoie. Devi essere invece fiero di te stesso, e ricordare che il risultato che hai ottenuto non è un regalo che ti faccio io o la fortuna, bensì un obiettivo che hai raggiunto con il tuo impegno. Così come l’hai raggiunto ora puoi consolidarlo.
Punto secondo: se lei  ha compiuto questo passo ormai il processo è avviato. Il tuo rivale potrà recuperare momentaneamente terreno negli interessi della tua ragazza, ma è chiaro che ormai lui sarà sempre di più condannato al ruolo di seconda scelta. A un patto: che tu mantenga il protocollo vincente che hai sviluppato finora. A comincinare dalle prossime mosse: invece di cedere alla tentazione di elemosinare la sua attenzione o struggerti nell’attesa di un segnale, dedicati per qualche giorno a te stesso. Rituffati nella tua vita e aspetta che si faccia sentire lei. 


Un saluto,
Andrea